Scialpinismo


Esperienze autentiche a contatto con la montagna per esperti, sportivi e principianti

  • Condividi
    contenuti
aggiungi alla guida

Ciò che conta non è la meta ma il cammino: con le sue 5 valli laterali immerse in una natura incontaminata, la regione turistica della Wipptal offre un mondo alpino incantato ed è una meta da non perdere per tutti gli amanti dello scialpinismo e coloro che sono curiosi di provare questo sport. Le bellezze naturali tuttora intatte delle valli della zona vi trasmetteranno un senso di libertà senza confini ad alta quota.

La regione turistica della Wipptal, incorniciata dalle Alpi della Zillertal e dello Stubai, si estende da Innsbruck fino all'Alto Adige attraverso il Passo del Brennero. I numerosissimi livelli di difficoltà, l'incredibile varietà delle meraviglie paesaggistiche nonché la sicurezza d'innevamento dovuta alla sua posizione strategica sulla linea meteorologica di confine tra Alto Adige e Tirolo fanno della Wipptal una meta imperdibile in Tirolo per gli amanti dello scialpinismo.

Posizione eccellente e varietà incredibile
Posizione eccellente e varietà incredibile Le Prealpi del Tux e le Alpi della Zillertal, che includono anche le valli laterali orientate a est di Navis, Schmirn e Vals, offrono innumerevoli itinerari di scialpinismo. L'ascesa alla vetta Vennspize, un percorso semplice e quasi sempre sicuro, con i suoi 800 metri di dislivello è un vero classico per gli alpinisti delle zone di Innsbruck, della Wipptal e dell'Alto Adige. Anche l'Olperer, con il suo impressionante ghiacciaio a strapiombo, è una cima a dir poco leggendaria per gli amanti dello scialpinismo: dalla croce in vetta a ben 3.476 m di quota si apre un panorama davvero mozzafiato sull'intero arco delle Alpi Orientali, da cui sembra quasi di vedere l'orizzonte che si incurva in lontananza. Ma anche le valli Gschnitztal e Obernberg, situate sul versante occidentale delle Alpi dello Stubai, offrono pendici intatte e paesaggi naturali unici e incontaminati. Specialmente nella Valle di Obernberg si è sviluppata una nicchia turistica dedicata allo scialpinismo sostenibile e rispettoso della natura, lontano dalle grandi masse di visitatori: per questo nelle aree protette si trovano dépliant e tavole informative affinché la fauna della zona, come galli cedroni e fagiani di montagna selvatici, possa vivere indisturbata.

I villaggi dell’alpinismo, un vero paradiso per gli alpinisti
Ecco un altro consiglio imperdibile per gli alpinisti: dal 2013 il paese di St. Jodok, con le valli Schmirntal e Valsertal, è entrato a far parte della ristretta cerchia dei villaggi austriaci dell’alpinismo, località uniche selezionate in base a severissimi criteri, che hanno scelto di votarsi al turismo sostenibile a stretto contatto con la natura. I villaggi dell’alpinismo offrono agli ospiti un'ampia gamma di sport alpini lontano dalle grandi masse di turisti: per questo le località della Wipptal appartenenti a questo prestigioso gruppo in inverno si concentrano soprattutto sullo scialpinismo e sulle ciaspolate e forniscono un servizio navetta invernale, che tutti i giorni trasporta i visitatori ai punti di partenza dei più begli itinerari. Anche gli alloggi di questi paesi si sono specializzati in una fascia di ospiti dalle esigenze particolari: per questo colazioni abbondanti al mattino prestissimo e thermos di tè caldo per le gite sono richieste normalissime, proprio come la preparazione di merende al sacco nutrienti per recuperare le energie. I soci dei club alpini riceveranno inoltre il 10% di sconto sul prezzo del pernottamento presso tutte le strutture aderenti al progetto dei villaggi dell’alpinismo.

Sicurezza in montagna: i checkpoint ARTVA e il campo ARTVA
Nella Wipptal, l'apertura della stagione scialpinistica dipende dall'innevamento e dalle condizioni meteorologiche in generale. Solitamente i primi itinerari alpini sono già percorribili dopo le prime nevicate a novembre e dicembre e spesso i tour tra falde e canaloni sul firn, un solido strato di neve compatta alle prime ore del mattino, continuano fino all'inizio inoltrato dell'estate utilizzando gli speciali sci "figl”. Nella Wipptal vi sono circa 70 itinerari di scialpinismo descritti dettagliatamente, che aspettano solo di essere scoperti: ecco perché questa regione turistica è particolarmente attenta al tema della sicurezza ad alta quota. Nell'ambito del progetto "Centro di competenza tyrol.alpin" sono stati installati 15 apparecchi di ricerca in valanga, i cosiddetti checkpoint ARTVA, in corrispondenza di vari punti di partenza nevralgici per tour di scialpinismo nella Wipptal. Nel villaggio dell'alpinismo di Schmirn, più precisamente nella frazione ad alta quota di Toldern, è stato realizzato un campo ARTVA dove è possibile allenarsi nella ricerca dei dispersi in valanga con l'ausilio di apparecchi ARTVA nonché di sonde e pale.

Professione montagna
A tutti gli scialpinisti poco esperti e ai principianti consigliamo di rivolgersi all'ufficio delle guide alpine Wipptal-Alpin, che offre non solo tour guidati in giornata (a prezzi scontati per chi possiede una tessera turistica), ma anche corsi settimanali con utili nozioni di sicurezza riguardanti le valanghe, nonché informazioni sul fuoripista per chi è abituato solo alle discese sulle piste.

Inoltre è necessario informarsi sempre sugli attuali rischi di valanghe nei vari comprensori sciistici. Infine, se non siete esperti nella disciplina, vi consigliamo di partecipare a tour guidati: la vostra sicurezza è la cosa più importante.


3 proposte per scialpinismo nella regione

Il classico - Vennspitze


La Vennspitze a Vals ha un percorso semplice e quasi sempre sicuro. Ascensione: 2.5 ore (800 metri di dislivello)

Grubenkopf


Un itinerario paesistico nella valle d'Obernberg, vicino alla frontiera d'Italia. Ascensione: 2.5 ore (900 metri di...

Naviser Kreuzjöchl


Scialpinismo nella valle di Navis con la possiblità d'una sosta alla Peeralm. Ascensione: 3 ore (1.100 metri di...